I passi sono sette, uno per ogni continente, avendo considerato la suddivisione tra le due Americhe e tra Europa Orientale ed Occidentale. I criteri con cui sono stati selezionati sono l’altezza, l’attraversamento di importanti catene montuose e la transitabilità. Una ricerca difficile a causa della scarsità di fonti, portata a termine incrociando le poche informazioni presenti su internet con le mappe topografiche dei paesi interessati. Passeremo quindi accanto alle più alte montagne della terra, attraversando le Alpi per l’Europa Occidentale, il Caucaso per l’Europa Orientale, l’Himalaya per l’Asia, le Alpi Australiane per l’Oceania, le Rocky Mountains per l’America del Nord, le Ande per l’America Latina, ed infine le Montagne di Bale per l’Africa. Di seguito una descrizione più dettagliata di ogni singolo passo.



l’altimetria dei passi

grapassi



La lista

Situato nelle Alpi Marittime in Francia, appena dopo il confine con l’Italia, con i suoi 2.802 metri è riconosciuto come il valico più alto d’Europa. E’ stato più volte tappa del Tour de France date le elevate pendenze che può raggiungere il percorso. Partendo da Isola, sono 40 km di salita per un dislivello di circa 2000 metri con una pendenza media del 6-7%.

Passo scalato il 01/08/2014 – Leggi il Blog

Il passo è situato nella catena montuosa Kackar, appartenente al massiccio caucasico, a est della Turchia e vicino al confine con la Georgia. E’ alto 2550 metri superando quindi gli altri passi caucasici ed armeni. Lo scalaremo in inverno e la salita sarà molto impegnativa soprattutto negli ultimi km, con pendenze superiori al 10%.

Passo scalato il 21/12/2014 – Leggi il Blog

Le salite Himalayane hanno pendenze piuttosto dolci, ma il fondo sterrato e l’altitudine elevata le rendono durissime anche per un fisico ben allenato. Situato al confine con il Tibet, in una zona in cui si pedala sempre sopra i 4.000 metri di quota, il Tro La Pass si trova a 4.900 metri di altitudine.

Passo scalato il 15/09/2015 – Leggi il Blog

E’ il passo meno alto del viaggio, solo 1.830 metri, ma non per questo meno impegnativo. La salita principale è lunga 16 km ed ha una pendenza media del 6-7%. E’ situato nella regione del Victoria lungo la Great Alpine Way, strada che costeggia le Snowy Mountains nella catena montuosa delle Alpi Australiane.

Il primo passo del continente americano, posto a 3.696 metri, è situato nel cuore delle Rocky Mountains, la catena più importante del Nord America. Punto di demarcazione del Continental Divide, spartiacque e route ciclistica di grande interesse che unisce, in una linea immaginaria, l’Alaska e la Terra del Fuoco.

Nel cuore delle Ande peruviane dal piccolo villaggio di Huacullo, vicino all’omonima laguna, si parte per una sterrata che sale fino a  5.130 metri di quota, attraversando una delle più grandi miniere d’argento del mondo. 40 km lungo un altopiano che non scende mai al di sotto dei 4.500 metri di altitudine.

Nonostante le confuse informazioni sui passi africani, il più alto ed accessibile dovrebbe situarsi in Etiopia a 3.610 metri di quota, presso la catena montuosa delle Montagne di Bale all’interno del Parco Nazionale omonimo. Si trova lungo la strada che collega i villaggi Dodola e Dinsho, in corrispondenza della famosa Great Rift Valley.